3479552009 info@gepim-sas.it

La gestione condominiale è materia vasta e varia. Uno degli interrogativi più comuni? Le temperature minime negli appartamenti.

L’amministratore di condominio è una figura fondamentale per il buon andamento del complesso abitativo: in primis, redige analisi economiche delle spese come disposto dalla nuova riforma del condominio. La ditta “Gepim” eroga servizi di facility management rivolti ai propri amministrati e avvalendosi della collaborazione di qualificate figure professionali, selezionando i migliori operatori del mercato. Oggi, parliamo di riscaldamento, una delle tematiche più trattate in materia: secondo i principi per l’equa ripartizione delle spese di climatizzazione invernale e acqua calda sanitaria in edifici di tipo condominiale provvisti o meno di dispositivi per la contabilizzazione dell’energia termica, gli utenti condominiali (negli ambienti dotati di corpi scaldanti termostatizzati) non sono tenuti a fissare, come prevede la normativa nazionale, la temperatura a 20 gradi centigradi, con due gradi di tolleranza. In questi spazi sarà sufficiente mantenere almeno 15 gradi. Un valore minimo atto a prevenire il cosiddetto fenomeno del “furto di calore”, che accade quando esso viene trasferito in maniera involontaria da uno spazio con una temperatura più alta verso un’altra unità immobiliare più fredda.

La “Gepim” nasce appunto per supportarvi all’interno di un percorso composto da tematiche così complesse; il gruppo è formato da professionisti con competenze ed esperienze specifiche ed assume un ruolo nuovo per il cliente: fornisce soluzione e prevenzione dei problemi grazie ad una pluriconsulenza personalizzata. A trecentosessanta gradi, insomma. Troverete consulenza professionale e assistenza giuridica necessaria che si estende a: redazione di contratti di locazione e di regolamenti condominiali, procedure di sfratto per morosità e di finita locazione, recupero di canoni e spese condominiali non pagate, affiancamento durante le assemblee di condominio, impugnazione di delibere assembleari, valutazione dell’operato di amministratori sulla gestione del condominio ed eventuali azioni di responsabilità nei confronti degli stessi, procedure di accertamenti tecnici preventivi e ricorsi in via cautelare d’urgenza ex art. 700 c.p.c. Non verranno tralasciati gli aspetti meramente contabili: ripartizione spese energetiche, subentri, riparti specifici condomino/inquilino e tutta la fiscalità condominiale.

A cura del’amministratore Finotto geom. Claudio

FONTE: Editore “Cambi di scena” di Teresa Lorusso